News

Le ultime news sul mondo che ruota attorno a Grandi Molini Italiani: le quotazioni del grano in Italia e nelle principali borse europee come il Matif di Parigi e mondiali come il Chicago Board of Trade, le analisi sui nuovi raccolti e sulla produzione di grano da parte dei principali enti internazionali come l'USDA (Dipartimento di Agricolura americano), le novità su farina, semola e preparati proposte dalla ricerca e sviluppo GMI, le nuove ricette per uso domestico e per uso professionale, i consigli e i segreti per un'alimentazione sana, le notizie sulle principali fiere del settore agroalimentare e tantissime altre novità.

Il patriarca benedice la farina di Venezia

X

Questa mattina il Patriarca di Venezia Monsignor Francesco Moraglia ha celebrato la Santa Messa nel magazzino dello stabilimento della Grandi Molini Italiani (GMI), primo produttore di farina italiano, alla presenza di rappresentanti delle istituzioni, del mondo produttivo locale e dei dipendenti dell’azienda.

Tra i sacchi di farina che formavano l’altare e un crocifisso fatto di pane il Patriarca ha sottolineato come “quello che ci deve stare a cuore è una giustizia sociale più vera. La terra è madre ed è madre generosa che provvede alle necessità di tutti. Ci sarebbe la possibilità di sfamare tutti sulla terra anche se fossimo più dei 6 miliardi di uomini che siamo. C’è però un modo di intendere il denaro e l’economia che non consente di realizzare questa operazione che sarebbe possibile e alla portata. Una piccola percentuale di uomini usufruisce, o meglio sfrutta, la quasi totalità delle risorse del pianeta. In una parte del mondo l’obesità è diventata un problema sociale ed economico. E dall’altra parte del mondo si muore di fame. Le cose nel nostro mondo vanno così. E allora dobbiamo custodire il creato. Rispettarlo. La terra è una madre generosa nei confronti dei suoi figli. Ma i fratelli non si trattano da fratelli e quindi la generosità della madre terra non arriva a sfamare tutti”.

Visitare e portare la propria preghiera negli ambienti di lavoro nei periodi che precedono le festività è un’iniziativa fortemente voluta dal Patriarca che, come di consueto, al termine della celebrazione è andato di persona, accompagnato dal presidente GMI Antonio Costato, nei reparti dove erano rimasti i lavoratori che non avevano potuto assistere alla funzione perché in turno. In particolare il Patriarca ha benedetto la sala di panificazione, il reparto di confezionamento, il molino e si è soffermato a salutare in laboratorio il dipendente Denis Silvestri che ha realizzato il crocifisso di pane esposto durante la liturgia.

Nell’occasione l’Associazione Panificatori rappresentata dal presidente Regionale Massimo Gorghetto si è impegnata a donare per i prossimi mesi il pane necessario alla mensa del dormitorio “Papa Francesco” di Marghera, pane che verrà prodotto con la farina offerta dalla Grandi Molini Italiani.

Leggi l'intero discorso del patriarca.

 

Grandi Molini Italiani (GMI), primo gruppo molitorio italiano, produce farine di grano tenero e semole di grano duro per tutti i segmenti di mercato: grande distribuzione, industria alimentare, artigiani e grossisti. Gli stabilimenti GMI si trovano a Venezia, Livorno, Verona, Trieste e Pordenone. Il Gruppo ha inoltre una rete di filiali commerciali e depositi che si estende su gran parte del territorio nazionale. I collaboratori sono circa 370, di cui 270 alle dipendenze dirette. Ogni anno GMI trasforma circa 1,2 milioni di tonnellate di grano realizzando ricavi nell’ordine di 400 milioni di Euro. Quello di Venezia, nato negli anni ’20, è il più importante stabilimento del Gruppo e il più grande molino d’Europa. Nel settore agroindustriale rappresenta un vero e proprio hub logistico e produttivo oltre che un punto di riferimento a livello internazionale per lo sviluppo delle tecnologie e delle efficienze di processo. Il molino di Venezia può macinare fino a 2.000 tonnellate al giorno (1550 di tenero e 450 di duro), stoccare oltre 100mila tonnellate di cereali e 25.000 tonnellate di prodotti finiti. Dal dicembre 2014 una centrale elettrica per la produzione di energia da scarti legnosi e delle lavorazioni è in grado di coprire circa il 70% del fabbisogno dello stabilimento dove GMI da lavoro direttamente a circa 70 tra impiegati ed operai.

In occasione dell’Expo di Milano GMI ha deciso di aprire i cancelli dello stabilimento di Venezia. “GMI Venezia: un molino AAA (Alimentazione, Acqua, Ambiente)” figura infatti tra i progetti di Venice to Expo 2015 e prevede un percorso di visita “La via del grano” e tre moduli di approfondimento (L’arte bianca, La Magia del pane, Nutrirsi per vivere bene) destinati a clienti, fornitori, associazioni e istituzioni che vogliano conoscere da vicino il mondo che ruota attorno al primo ingrediente.

 

17 Marzo 2015

Gallery

Visualizza tutte